lunedì 16 gennaio 2017

Bye bye Obama...welcome Mr Trump


 
Obama ha dichiarato di essere pronto a lasciare la Casa bianca, mercoledì 18 terrà la sua ultima conferenza stampa. 
 
Il 20 gennaio prossimo alla Casa Bianca subentrerà a Obama, Donald Trump, vincitore delle elezioni presidenziali USA dell 8 novembre 2016. Insieme alla moglie Michelle riceverà Donald Trump e la nuova first lady Melania per un tea, prima di partecipare alla cerimonia del giuramento del nuovo presidente a Capitol Hill. Poi il volo in elicottero verso la base di Andrews, dove per l'ultima volta si imbarcherà sull'Air Force One: destinazione Chicago.
 
Resteranno indelebili le frasi dette durante il discorso di commiato: “yes we can”, lo slogan più famoso tra quelli usati da Obama nel corso della sua carriera politica, lasciando il suo mandato durato otto anni ha concluso dicendoyes we did”.
nella foto di Toya Sarno Jordan, Obama esce dal terrazzo della casa Bianca accompagnato dal premier italiano Renzi.
 
A causa di lavori urgenti ad una condotta fognaria sita in piazza dei mulini, vi informiamo che da giovedì 19 gennaio ore 09.00 fino alle ore 24.00 di sabato 21 gennaio, per consentire alla società Ausino spa di effettuare la riparazione, sarà istituito il doppio senso di circolazione per tutto il tratto interno del paese (via Pasitea e via C. Colombo), con conseguente divieto di sosta per tutti i veicoli.
In allegato l’ordinanza completa firmata dal Dr. Sergio Ponticorvo, responsabile dell'area vigilanza-Positano.
 


 
 

sabato 14 gennaio 2017

CACCIA squinternata 2017


Questa sera si è svolta la Premiazione della caccia al Tesoro di POSITANO. la Caccia Squinternata organizzata dall' ex squadra “ Le Pazze squinternate” .
 
                                    Marco e Stefano in attesa di Delfo ...per iniziare
 
Mattatori della serata
                                                Stefano Attanasio e Marco D'urso
 
In concorso, T.A.F. Ludovica, Paola, Maria, Nadia,Vanessa, Roberta, Diana, Martina, Domenico,Tutino


                                    ZEHN KRAFTE
ZEHN KRAFTE con Giovanni, Melina, Martina,  Valeria, Fefu, Ivana,Mirko, Simone, Liliana, Enzo.  Ricevono il premio per il miglior kart. 2 posto 3695 punti
LA  MAIALATA; con  Erika,Marta,Giulia, Crescenzo, Antonino, Mariavita,Sofia,Alberto, Claudio, Liliana. 3 posto con 3717 punti
 

LA SQUADRA con Delfo, Angelo, Barbara, Martina, Monica, gelsomina, Nino,Alessandro, Serafina, Lara,, Antony, Joseph, Martina, Manuela, Rosa. saranno i vincitori con ben 38.072 punti
I MANDRILLI con Valerio, Matteo, Simone, Carmine, Bruno, Angelo, Mario, Giovanni, Luca, Nino . Vincono Premio per miglior video.


SIILENZIOO con Daniela Mandara, Paolo Marrone, Nicola Marrone, Pietro De Rosa
Antonella Mazzacano, Silvio Apuzzo, Fiorella Fusco, Luca Iovieno, Sandra Mainolfi
e Daniele Palumbo
 

 
La prova dei sosia
i mandrilli con i sosia
Ludovica della T.A.F.
 
Daniela e Paolo della squadra  Siilenzioo. 
Il premio per i diversamente giovani è stato assegnato a Daniela Mandara e Paolo Marrone, veterani di mille cacce al tesoro, assolutamente non intenzionati ad essere collocati a riposo.
 
La Squadra
I vincitori
Gli Zehn Krafte
 
 
 
 
 
 

venerdì 13 gennaio 2017

Daniele Esposito ci racconta Luca Antonio Porzio.

Mi sono spesso chiesto chi fosse. Le scuole medie di Positano portano il suo nome.. Volevo fare una ricerca ma il tempo a volte è poco.  Ci ha pensato Daniele, e sono felicissimo di pubblicare il suo pezzo
Daniele Esposito, l'uomo della Torre & del Mare.......
 
 
 
Luca Antonio Porzio. Un Sindaco Positanese, maltrattato, tradito e ripudiato.
Siamo certi di aver fatto cosa gradita al nostro “ex” concittadino, ad aver attribuito al Nostro Istituto scolastico il suo nome..!?
( Come, che servitù e Baroni non sono più cosa di Positano…!? )
 
 
Credo che se si voglia essere certi di questo, bisogna innanzitutto riconoscergli ufficialmente delle scuse, per ciò che i nostri avi gli hanno fatto, e dimostrare di essere cambiati.
Quanto successo a Luca Antonio Porzio è un chiaro esempio di quanto il nostro sistema democratico sia fragile, portando a volte l’interesse del bene pubblico di un’Amministrazione solo a quello privato di pochi eletti.
Questo perché i cittadini non sempre votano nella piena libertà di espressione, oppure più semplicemente votano solo per i propri interessi.
Quindi bisogna fare tesoro di quanto accadutogli, insegnando nella scuola ai nostri ragazzi quanto questo possa far male a una comunità.
E che bisogna credere e perseverare nella legge, affinché questa per il bene comune emerga e faccia giustizia.
 
E soprattutto crescere attraverso il vero valore dell’educazione alla cittadinanza, per poi essere in grado di poter giudicare in modo incondizionato e saggio i Loro rappresentanti e le loro azioni.
Storia di un illustre e saggio Sindaco Positanese.
Luca Antonio Porzio.
Fu eletto il quindici d’Agosto del 1662 Sindaco di Positano sua patria; e da quel tempo per fino al primo d’Ottobre, in cui prese possesso, soggiacque a molti travagli per colpa del Sindaco suo predecessore, a tale punto che mancò poco, che si finisse a risse sanguinose: ma egli si porto in maniera, che più tosto offese, che offeso ne ritrasse.
Con tanta prudenza maneggio gli affari in questo suo governo, che gli riuscì d’estirpare molti abusi, che Ottavio Cangiano Barone della Terra ed i suoi Predecessori avevano introdotti nell’esazione della Dogana; e perché colui temeva, che i suoi figliuoli non avessero, come addivenne, giammai eredi; aveva fatta un apparente vendita del Feudo, per non farlo tornare in mano al Fisco, a Giovantommaso Blanc Marchese dell’Oliveto; egli, per liberar la sua patria dalla soggezione del Barone, informò il fisco di questa frode, e ne riportò il fine bramato*.
Non perché in questo tempo per tutto il giorno s’impegnava negli affari politici, trascurava nella notte gli studi; anzi avendosi fabbricato un assai buon cannocchiale, molto ammirato ancora dal Cornelio, che dopo molta fatica ed applicazione no ne aveva potuto fare fare uno; si esercitava incessantemente a fare astronomiche osservazioni.
Finito l’anno del suo governo, tentò d’esser confermato, per meglio stabilire le cose da lui fatte: ma no gli riuscì, onde si risolse di partirsi da Positano; perché colla mutazione del governo, tutti coloro, che di lui  credevano mal soddisfatti, pensavano a vendicarsi. Ed affinchè non avesse in avvenire occasione di ritorsioni, e di esporsi alla malignità così del Barone.
 
 
 Barone, come de’ Compatriotti da costui dipendenti: fece pensiero di vendere quanto colà possedeva, cioè una comoda casa, e molti orti a quella vicini; e stipulò l’istrumento di quella vendita con il Sacerdote Pietro Cimmino. Ma avendo ciò saputo il Barone, fece muover lite dal Cimmino, che pagato non aveva ancora il denaro, contro Lucantonio, dicendo, che perché il patrimonio di suo zio Salvadore era assegnato su quei beni, egli perciò non voleva più comperargli. Fece ancor comparire altri creditori su qué beni medesimi; e si adoperò con Monsignor d’ Amalfi, perché avesse costretto il Prete suo zio, come beneficiato in quella diocesi, a fermarsi nella sua residenza. Per tutti questi litigi soffri il Porzio gravi incomodi, ed interessi, e per questi ancora egli andò a Roma, ove fermarsi per qualche tempo, come più innanzi diremo ……..
 
 
*Questo intento non fu interamente da lui conseguito, se non se nell’anno 1698, in tempo del Duca di Medinacelli Viceré, e stabilito con Regio Assenso. V. Vol. 111. P. 226, e segg. 238. 274.275.277. Mostrò Lucantonio una gran costanza, e coraggio in questo affare; perché se bene non possedeva più cosa sua in quella Terra “Positano”, né in essa dimorava, né riportava alcuna gratitudine da’ suoi Compatriotti; giacché non di rado della loro ingratitudine in molti luoghi si querela; pure per solo amore della patria, non si curò di soffrir interessi, incomodi,furti, e lunghissimi dissapori per vederla libera dalla servitù dé Baroni….
Daniele E.

“TRANSITI” con la mostra “GLI OGGETTI RACCONTANO”


L’Associazione Culturale A.D.I.N. , a conclusione del progetto “TRANSITI” con la mostra “GLI OGGETTI RACCONTANO” e la proiezione di “C’ERA UNA VOLTA IN MONTAGNA”, intende ringraziare tutti per la preziosa collaborazione e la buona riuscita dell’evento;

 


il Comune di Positano,

le famiglie:

Andrea Puglisi e Ludovica Crudele, Antonino e Antonio Cinque, Antonino e Assunta Castellano, Antonio e Rosa Casola, Antonino Marrone, Antonino e Rosa Anna De Martino, Antonino e Luisa Cinque, Aniello Cinque, Antonino Cinque, Antonio Rascato, Antonino De Simone e Marialuisa Di Simone, Aniello e Sofia Casola, Arcangelo e Maria Cinque, Giovanni e Carmela Cinque, Giovanni e Mariagrazia Cinque, Giuseppe e Geraldina Cuccaro, Giuseppe e Stefania Cinque, Giuseppina Casola, Luigi Cinque, Massimo e Angela Rispoli, Pietro e Iolanda Ardia, Pasquale e Palmina Cinque, Rachele Cinque, Raffaele e Angela Casola, Rosanna e Rosario Vanacore, Richard Fowler, Sabatino e Giuseppina Cinque, Salvatore e Carmela Casola, Luigi e Serenella Vicario.

 


Un doveroso ringraziamento alle persone che hanno dato un supporto all’evento:

il parroco Don Raffaele, Salvatore Cinque,  il professore Antonio Casola per lo scritto sul Comitato Lotta per la realizzazione della strada rotabile Montepertuso-Nocelle.

 Serenella Vicario, Richard Fowler, Antonino De Simone e Pasquale Cinque autori delle proprie didascalie.  

Il fotografo Massimo Capodanno, Angela Cinque per le riprese video, Gino Cinque per il supporto tecnico della videoproiezione.

 Paolo Casola ristorante Santa Croce per il cocktail e Angelo Pasticceria Artigianale 1970 Praiano.

 


Inoltre si ringrazia l’Associazione Culturale LA TOFA per il materiale video dello spettacolo “C’ERA UNA VOLTA IN MONTAGNA”, il regista Richard Fowler, la COMPAGNIA TEATRALE PRIMUS, Alessandra di Castri autrice della canzone “ NOCELLE”, la Comunità di Nocelle e gli  anziani- attori:  Aniello Casola, Antonino Cinque, Clementina Cinque, Filomena Cannavale, Giuseppe Cinque, Luigi Cinque, Raffaele Casola e Vincenza Acampora.

 

 

 

mercoledì 11 gennaio 2017

POSITANO; Montepertuso .“Crescere Felix”,



Arredi innovativi per il plesso scolastico di Montepertuso in Positano  

e la mensa diventa Bio




 

Il 2017 si apre con numerose novità per la Scuola di Positano. Sono infatti quasi ultimati i lavori al nuovo plesso dell’Infanzia a Montepertuso, con l’arrivo di nuovi arredi e materiali di qualità, coerenti con le indicazioni di Maria Montessori, la cui proposta si fondava sul principio che l’ambiente dovesse dare voce delle cose, offrendo a ogni bambino strumenti per poter scegliere e intervenire con la propria azione, secondo i propri tempi. Strumenti tecnologici come Lim con pc integrato e il Genius Board Touch, oggi in dotazione alla nuova Scuola, sono lontani dai vetusti e tradizionali dispositivi utilizzati fino ad ora, ed in coerenza con il nuovo metodo didattico già in uso nella Scuola (Globalismo affettivo), in modo da dare ai nostri bambini una formazione sempre più al passo coi tempi.


Si tratta di un grande sforzo compiuto dall’Amministrazione Comunale, che ritiene fondamentale regalare ai nostri bimbi una Scuola diversa, innovativa, che guarda al futuro, poiché crede fermamente nel principio secondo cui un paese misura il suo grado di civiltà dall’attenzione e dalla rilevanza che dà ai bambini.

 


Un'altra grande novità, già introdotta con il nuovo servizio di refezione scolastica appaltato a  maggio 2016, riguarda la mensa scolastica. Si è lavorato per  tutelare la salute e il sano sviluppo degli studenti, promuovendo l’utilizzo nella preparazione delle pietanze di  prodotti biologici autoctoni, a km 0, e a denominazione di origine controllata, rispettando la dieta mediterranea ed insegnandola già da piccoli ai nostri bambini, secondo il progetto “Crescere Felix”, già messo in pratica nella Scuola, in collaborazione con l’ASL di competenza, Comune e Scuola. Fondamentale innovazione riguarda anche il materiale utilizzato per la mensa, rigorosamente ecologico e biodegradabile.

 


Ricordiamo e invitiamo tutte le famiglie a partecipare alla presentazione del Piano triennale dell’offerta formativa per tutti gli ordini di scuola (Infanzia, Primaria e Secondaria), che si terrà Venerdì 13 gennaio 2017, in specifiche assemblee, presso l’Auditorium della Scuola Secondaria di Positano, secondo il seguente orario:

Scuola dell’ Infanzia, ore 10.00- 11.00;

Scuola Primaria, ore 11.00-12.00;

Scuola Secondaria, ore 12.00-13.00.

venerdì 6 gennaio 2017

“C’era una volta in montagna” rinviata proiezione

L’Associazione Culturale A.D.I.N. comunica che per motivi inerenti alle avverse condizioni meteorologiche, è stata rinviata la proiezione della seconda edizione di “C’era una volta in montagna” al giorno 07 alle ore 17:30 e quella della terza edizione al giorno 08 gennaio 2017, Centro Culturale ExEx Salone delle Mostre. L’esposizione “gli oggetti raccontano” seguirà il programma previsto.
Grazie a tutti Ass. Cult. A.D.I.N

Gran gelo in Costa d'Amalfi e Neve ad Agerola

Gran gelo in Costa d'Amalfi e paesi limitrofi.. Qui il gran vento frusta il mare a Positano creando spruzzi giganteschi. poi la vicina Agerola innevata fotografata da Giusy Rispoli, Daniela Kushta, Luca Mascolo e Luisa Acampora ... grazie per le Vostre foto ...

                                 Il mare increspato nella baia di Positano

AD AGEROLA.
 
 
 
 
 
Grazie Daniela ....... bellissime tutte ...