domenica 23 luglio 2017

Auguri amica NIKON per i tuoi 100 anni


RAI  via Teulada . con le " Ragazze Cacao meravigliao di Avanti tutta"


...con te 47 anni tra gioie e dolori, successi e non .. qualche volta qualche scoop ... ma è normale per chi fà questo mestiere .Una volta vinco io altre la concorrenza ... e così via.. qualche foto ricordo scattate da colleghi e amici con te con me ...


                                  Sul set del film " Viaggio d' andata

                                palazzo del Quirinale
                                           sulla nave Amerigo Vespucci
Londra in Downing Street con Craxi


Camera dei Deputati


In Somalia

A Sarajevo 



Ultimamente a Positano














venerdì 21 luglio 2017


Napoli: 21 luglio 2017 . Il sindaco di Positano, Michele De Lucia, nell’ ambito della conferenza stampa al teatro San Carluccio di Napoli, per la presentazione del Premio ANNIBALE RUCCELLO / Positano Teatro Festival ha fatto un encomio ai volontari di Positano che in questi giorni con grande abnegazione e generosità si sono operati per spegnere il vasto incendio che ha colpito la frazione di Montepertuso ; “Speriamo di dare un sorriso alla gente dopo questi giorni tristi” ha detto il Sindaco .
Il programma della manifestazione teatrale positanese 2017 è su http://positanomylife.blogspot.it/



Il resoconto di oggi da Diletta Capissi

XIV Edizione del Positano Teatro Festival – Premio Annibale Ruccello
26 luglio - 7 agosto 2017



PREMIO ANNIBALE RUCCELLO 2017 a LINA SASTRI
PREMIO PISTRICE – CITTA’ di POSITANO a PAOLO GRAZIOSI

Nel corso della conferenza stampa della presentazione della XIV Edizione del Positano Teatro Festival - Premio Annibale Ruccello, la rassegna diretta da Gerardo D’Andrea,  che si è tenuta oggi al Nuovo Teatro Sancarluccio di Napoli, è stata annunciata l’assegnazione del Premio Annibale Ruccello 2017 ad una grande interprete del teatro e della canzone, Lina Sastri. L’attrice inaugurerà ufficialmente, il 26 luglio 2017, la rassegna del Positano Teatro Festival sul Sagrato della Chiesa Madre di Positano nel corso della quale le sarà consegnato il Premio Annibale Ruccello 2017 che consiste in un’opera originale del maestro Mimmo Paladino.

La motivazione del premio: “Per la straordinaria capacità di immergersi con tutta la propria professionalità e la propria umanità nel fertilissimo humus di un immaginario lirico, poetico e drammatico che le appartiene visceralmente e che riesce a rendere universale in virtù di quell'esperienza interpretativa, di quel talento e di quella consapevole disciplina che ne hanno fatto modello internazionale di artista completa.
Mentre  il Premio  Pistrice – Città di Positano quest’anno è stato attribuito a Paolo  Graziosi,  protagonista indiscusso del teatro italiano. L’attore riceverà il Premio, IL 3 agosto, nel corso di una Serata d’onore.

 “Sono fiero del successo di questo Festival - ha dichiarato il Sindaco di Positano, Michele De Lucia - e di aver contribuito, con la Giunta comunale da me guidata, a riprendere e a finanziare la rassegna. E’ un Festival di grande valore artistico, contribuisce ad accrescere e dare ulteriore lustro e suggestione a Positano – ha dichiarato il Sindaco di Positano, Michele De Lucia - un paese di grande bellezza, unico al mondo dal punto di vista paesaggistico e anche tanto romantico.  Con le sue proposte artistiche e di programmazione itinerante, il Festival offre ai tanti turisti della nostra amata Costa Diva la possibilità di scoprire borghi, insenature e piazze con viste mozzafiato. In più ponendo i visitatori in una condizione speciale: godersi il teatro e di immergersi in scorci e scenari ad alto tasso panoramico. Con l’inaugurazione sul sagrato della Chiesa Madre, per poi proseguire nei borghi di Montepertuso, Liparlati, Nocelle, La Garitta, la piazzetta della Chiesa nuova, sarà anche quest’anno il Festival di tutta Positano. E porterà non solo bei momenti di spettacolo ma anche di allegria ai cittadini di Positano, di Nocelle e Montepertuso così provati in questi giorni dagli incendi”. E poi ha concluso ringraziando i Vigili del Fuoco, i volontari e quanti si sono adoperati con impegno e professionalità nello spegnimento dei fuochi.
"Ridere, Riflettere, Commuoversi è da sempre lo slogan che caratterizza il Positano Teatro Festival - dichiara il direttore artistico, Gerardo D’Andrea – ed io, nello scegliere gli spettacoli da inserire in cartellone seguo pedissequamente queste che sono per me le caratteristiche fondamentali per appassionare il pubblico. Per questa quattordicesima edizione, tra graditi ritorni, riconferme e straordinari debutti, ho voluto raccontare, attraverso soprattutto tre dei titoli in programma, il percorso di una drammaturgia che vede protagonisti tre grandi autori che hanno fatto della trasgressione la loro cifra stilistica: il dandy Oscar Wilde, che con il proprio vissuto scandalizzò la benpensante società vittoriana, il franco-algerino Jean Genet, la cui surreale drammaturgia rispecchiava la sua vita borderline, ed Annibale Ruccello (a cui è dedicato il festival) che, facendo tesoro dell’opera dei due grandi predecessori, si inserisce di diritto come una delle principali voci di fine XX secolo che abbia riportato a teatro la provocazione di un travestitismo schiacciato dall’orrore della contemporaneità”.
 Diletta Capissi: 335.8185695

Gianmarco Cesario380.4932026

















Nessun messaggio selezionato








giovedì 20 luglio 2017

Praiano racconti & maree


Praiano racconti & maree. Dieci appuntamenti fino al Premio inPace 2017 ad Amnesty International
                                                                                                                                                       
All’insegna dell’umorismo l’apertura della 1a edizione di Praiano racconti & maree…, rassegna “non solo” letteraria promossa dall’Associazione culturale Costadamalfiper…, organizzatrice di ..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo; con il patrocinio del Comune di Praiano.
Sarà infatti una vera e propria Maratona dell’Allegria - dall’Homo Padanus all’Homo Trafficans” l’appuntamento di Giovedì 20 Luglio, ore 20.30, al Centro Culturale “Andrea Pane” (Biblioteca comunale) di Praiano, con lo scrittore Lucio Rufolo. Da Per i piccinìn cuore affettat. (I figli so’ piezz’ ‘e core) a De Bello Traffico”, da “Ho scritto T’avor sulla sabbia” all’“Antologia di Sp@m River. E-mail d’amore inviate e mai lette”, editi da Homo Scrivens, un vero e proprio viaggio nell’umorismo “a crepapelle” dello scrittore d’humour nato a Contursi Terme, nel salernitano, ma medico specialista in pneumologia all’Ospedale Cardarelli di Napoli.Coetaneo di Richard Gere, non ne ha però condiviso i successi erotico-sentimentali, come sottolinea lui stesso. Di umorismo e dei suoi libri ne parlerà con l’autore Alfonso Bottone, direttore organizzativo di ..incostieraamalfitana.it.



Gli appuntamenti di Praiano racconti & maree proseguiranno  il 26 Luglio con Christian De Iuliis e il divertentissimo “Vamos a la playa (fenomenologia del Righeira contemporaneo)”, anch’esso pubblicato da Homo Scrivens; l’8 Agosto con Vito Pinto e il suo “Viaggio inverso. Letterati, artisti e divi sulla Costa d’Amalfi” (Graus). Da settembre a novembre poi due appuntamenti al mese, con l’Associazione Atellana di Maiori nell’adattamento teatrale del libro De vulgari cazzimma di Pino Imperatore; la “gastronomia” di Enzo Landolfi in “158. Comuni, ricette, filmati: Salerno una Provincia da gustare” (Printart); la musica di Mino Remoli e della sua “Breve storia della canzone napoletana” (Homo Scrivens); la ricerca storica locale de “Praiano nel 1752” di Fabio Paolucci, dell’Arturo Bascetta Edizioni; “Giallo...noir”, un “salotto” con 3 autori di letteratura “gialla” e “noir” appunto; “Corti d’Autore”, con la proiezione di corti o web serie vincitori delle edizioni di “Libro in…corto” ad ..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo; “Nutrizione e Dieta Mediterranea”, un incontro sull’uso corretto dell’alimentazione.
Chiuderemo questo percorso culturale, per cui devo ringraziare il sostegno del Comune di Praiano, ed in particolar modo dell’assessore alla cultura Anna Maria Caso, ” - sottolinea Alfonso Bottone, direttore organizzativo di ..incostieraamalfitana.it - “nel periodo pre natalizio con la 3a edizione di “Premio inPace” e la consegna del prestigioso riconoscimento ad Amnesty International Italia”.

lunedì 17 luglio 2017

Nocelle: la Madonna del Carmelo 2017

nella foto d'archivio, la Madonna del Carmelo nella festività precedente.
 
ieri per svariati motivi non mi è stato possibile salire a Nocelle.
Ringrazio Angela Cinque che in qualche modo è riuscita a coprirmi l'evento.
mi dice che è stata un'impresa difficile anche perché il forte vento ha impedito la messa sul sagrato e la processione per le vie del borgo.
 

 
Angela ci dice che nonostante il brutto vento la festa è andata bene perché c'è stato l'essenziale, preghiere canti e devozione.. le cose importanti sono queste, il contorno è bello, ma solo se fatto con vera fede.
 
 
 
 
 
 
 

HITLER "INEDITO". KEPLER EDIZIONI PRESENTA "ADOLF HITLER. LA QUOTIDIANA BANALITA' DEL MALE"

Vi presento il nuovo libro dell'amico e collega Claudio Razeto, esperto della storia dell'ultima guerra.

Kepler Edizioni presenta
Adolf Hitler. La quotidiana banalità del male.
Biografia per immagini del Führer del Nazismo
 
Immagine incorporata 2
 
Foto inedite, istantanee perdute e ritrovate tra collezioni dimenticate, disegni e illustrazioni mai pubblicati prima.
A 72 anni dalla morte dell'uomo, il cui nome è divenuto sinonimo di follia e morte, “La quotidiana banalità del male. Adolf Hitler. Biografia per immagini del Führer del Nazismo delinea un ritratto per certi versi inedito di Adolf Hitler.
Scritto e curato dal giornalista Claudio Razeto e pubblicato in formato ebook da Kepler Edizioni “La quotidiana banalità del male. Adolf Hitler. Biografia per immagini del Führer del Nazismo” è un viaggio nelle immagini e nella parole di uno dei più grandi enigmi del XX Secolo, quello di Adolf Hitler e del suo terribile regno del male.
Adolf Hitler, il Fuhrer, è sicuramente un mostro entrato nella storia per le sue atrocità. I delitti del suo regime portarono al primo e più grande processo per crimini contro l’umanità della storia, quello di Norimberga.
Eppure ancora oggi ci si chiede come arrivò a quel potere assoluto che gli permise atti così efferati. Come ammaliò letteralmente il popolo tedesco che, della sua politica di distruzione, divenne il principale esecutore. Di certo c’è che usò i mezzi di comunicazione del suo tempo. La radio e i giornali, che riportavano i discorsi rabbiosi dei suoi comizi, ma anche il cinema e naturalmente la fotografia. Il culto dell’immagine fu predominante negli anni oscuri del III Reich.
Di Hitler esistono migliaia di scatti e di filmati ma non tutti sono conosciuti. Da quelli privati che mostrano un uomo quasi banale a quelli pubblici nella minacciosa uniforme all’ombra della svastica.
La quotidiana banalità del male. Adolf Hitler. Biografia per immagini del Führer del Nazismo” è la raccolta di alcune di quelle istantanee ritrovate, le più vivide e nascoste, ma anche disegni e illustrazioni inedite che accompagnarono le vicende della sua vita e della sua opera infernale. Dalla nascita al putsch di Monaco, dalla presa del potere alla nazificazione della Germania, dalla guerra all’Olocausto allo sterminio di milioni di uomini e donne.
Adolf Hitler che sfoglia un quotidiano in un ambiente domestico, il Furher che abbraccia e bacia una bambina nella sua residenza estiva, Hitler che legge un libro su un treno che trasporta gerarchi nazisti, una posa di gruppo insieme a Hermann Goring, Ernst Rohm, capo delle S.A., 4 Wilhelm Frick e una insolita immagine di Hitler seduto su una panchina colto in un momento di ilarità: sono alcune delle immagini contenute nel volume e introvabili.
Questa poderosa iconografia del III Reich associata agli scritti e ai discorsi di Hitler, lasciano intravede lucidamente la volontà distruttiva di questo personaggio, il potere che esercitò sulle masse, il consenso che seppe ottenere.
Le sue opere autobiografiche, il Mein Kampf e La mia vita, pubblicati mentre era ancora in vita e divenuti bestseller, associati alle immagini di album provenienti direttamente dalla collezioni iconografiche naziste dell'epoca, associate per la prima volta, permettono di delineare un ritratto per certi versi inedito di Hitler.
Ne emerge un uomo dal forte fascino e dalle numerose contraddizioni, un monaco laico dedicato al suo paese ma critico verso i suoi stessi accoliti, un leader amato dal suo popolo ed un politico fanatico, estremo, scientificamente efferato e criminale, l’animatore folle di quel Volk, il suo popolo, che si sarebbe sacrificato in guerra uccidendo e morendo in suo nome. Dalle origini oscure alla fine scellerata. I giudizi sui suoi nemici e sugli alleati, primo fra tutti Benito Mussolini, alleato della prima ora di cui avrebbe voluto, per sua stessa ammissione, fare a meno. Il suo testamento politico stilato mentre i Russi attaccavano Berlino. La fine dei suoi sodali impiccati dopo il processo di Norimberga e le terribili testimonianze dell'Olocausto portate come prova nell'aula del tribunale.
 
nella foto d'archivio Claudio mi mostra un suo precedente libro: "Corrispondenti di guerra"
 
Claudio Razeto è nato a Roma nel 1964. Giornalista, blogger, videomaker ha lavorato a Paese Sera, Corriere dello Sport, Il Messaggero, come cronista e redattore seguendo alcuni casi importanti di cronaca nazionale. Esperto di archivi fotografici e documentali ha lavorato in importanti agenzie stampa e fotografiche nazionali.
Ha pubblicato il volume illustrato Corrispondenti di Guerra, uscito in 12 Paesi. Collabora con le riviste italiane «Focus Storia» e «Bbc History Magazine», scrivendo articoli di esoterismo, storia contemporanea e Guerre Mondiali. Ha scritto i saggi storici 1943 Diario dell'anno che sconvolse l'Italia, 1944 Diario dell'anno che divise l'Italia, 1945 il giorno dopo la liberazione e La Grande guerra in Italia, Diabolicus le radici del male e Caporetto una storia diversa. Vive e lavora a Roma ma ha viaggiato molto in Europa, Asia e America.
 
L'ebook si può scaricare al prezzo di copertina di 4,50 euro, sulla piattaforma Bookrepubblic, disponibile su tutti i principali store (Ibs, Amazon, Feltrinelli, etc), al link
 

domenica 16 luglio 2017

Eleonora Abbagnato in "Carmen"

Daniele Cipriani Entertainment
presenta

ELEONORA ABBAGNATO
in
"Carmen"
Balletto in due atti di Amedeo Amodio dal racconto di Prosper Merimée
 
Don José Amilcar Moret  Escamillo Giacomo Luci
 
22 luglio 2017 ore 21:00
Teatro Romano di Ostia Antica


Coreografia e regia Amedeo Amodio Musica Georges Bizet Adattamento e interventi musicali Giuseppe Calì Scene e costumi Luisa Spinatelli
Maitre du Ballet Stefania Di Cosmo Produzione Daniele Cipriani Entertainment
 
Dopo il grande successo ottenuto nei maggiori festival e teatri Italiani, il 22 Luglio nella suggestiva cornice del Teatro Romano di Ostia Antica, torna in scena la bella e ammaliante sigaraia di Merimée con la stella della danza internazionale, étoile dell’Opéra di Parigi, ELEONORA ABBAGNATO nel balletto in due atti di Amedeo Amodio "CARMEN". Un condensato di intrecci d’amore tra Carmen, Don José, Micaela ed Escamillo sviluppato con l’espediente scenico del ‘teatro nel teatro’ sulle celeberrime note dell’opera di Bizet. Eleonora Abbagnato è Carmen, poesia, incantesimo, “formula magica”, nella versione coreografica di Amedeo Amodio con le scene e i costumi di Luisa Spinatelli. Un ruolo, quello della sigaraia gitana, congeniale alla biondissima palermitana che proprio interpretando Carmen all’Opéra de Paris nell’omonimo balletto di Roland Petit raggiunse il rango più alto e ambito della gerarchia di una ballerina: quello di étoile.



Riduzioni per scuole di danza, gruppi organizzati e cral
INFO E PRENOTAZIONI programmazione@danielecipriani.it - Tel 06.93800262


venerdì 14 luglio 2017

POSITANO TEATRO FESTIVAL 2017

Premio Annibale Ruccello  XIV edizione  dal 26 luglio al 7 agosto. Ingresso libero fino ad esaurimento posti . si consiglia di prenotare telefonando ai numeri  3358185695 o al 0898122535.
 Con il patrocinio della Regione Campania, Provincia di Salerno e Comune di Positano

nella cornice  di piazza Flavio Gioia, sagrato di santa Maria Assunta il primo spettacolo
il 26 luglio IL Trullo con Diego Sommaripa e Laura  Pagliara.

Gli spettacoli avverranno non più al Giardino del Tennis ma nelle varie piazzette del paese, dal sagrato della Chiesa Madre, 2; al piazzale della Garitta 1; a Montepertuso 1; Nocelle 1; Liparlati 1;  gli altri 7 nella piazzetta della Chiesa Nuova.

 Nelle 13 rappresentazioni molte novità, per il pubblico di Positano, ma anche tanti artisti che già abbiamo conosciuto nelle edizioni precedenti e che voglio ricordare con affetto con alcune foto d'archivio.

2 Serata giovedì 27 luglio ) a Montepertuso.
Progetto e regia di Roberto Azzurro che presenterà     
con Pietro Pignatelli : Oscar Wilde, il processo.
Azzurro sopra e Pignatelli
 
 3 serata) ve, 28 luglio - a Liparlati : Bella da morire con
Rosaria De Cicco per la regia di Brescia Fabio
 
4 serata) sabato m29 luglio- al piazzale della Garitta Ufficio parole smarrite
Scritto, diretto e interpretato da Sebastiano Coticelli e Simona Di Maio
 
5 serata ) domenica 30 luglio a Nocelle. sfogliatelle e altre storie d'amore
com Massimo Masiello e Lalla Esposito.
Massimo a Nocelle ( archivio)
 
6 serata) nella piazzetta di Chiesa Nuova
Antonella Morea  in " MAMMA piccole tragedie minimali"
di Annibale Ruccello

 
sempre a Chiesa Nuova
 
7 serata) Requiem per due serve di Fabio Bresci con Fabio Brescia, Atefano Ariota e Giuseppe Cantone.
 
8 serata) NUNZIO di Spiro Scimone e Francesco Sframeli per la regia di Carlo Cecchi
 
Scimone e Sframeli nella "La Busta" Positano 2011.
nell'  VIII edizione Spiro vinse il prestigioso Premio
Annibale Ruccello sul palco del Teatro Giardino del Tennis.
 
9 serata) 3 agosto Agamennone. di Fabrizio Sinisi
con Paolo Graziosi, Elena Ghiaurov, Alessandra Fallucchi
 e Elisabetta Arosio. La regia è di Alessandro Machi.
 
10 serata) venerd' 4 agosto - Le cinque rose di Jennifer -di Annibale Ruccello
Archivio Positano Teatro del Tennis.
La signora Pina Ruccello con il sindaco di Positano Michele De Lucia
con Ernesto Lama e Elisabetta D'Acunzo .
La regia è di Peppe Miale ,nella foto con la signora Ruccello
 
11 serata ) Cantami, o diva di famiglia onore e tracotanza
per la regia di Carmine Borrino
con Monica Sarnelli, Giorgio Pinto, Carmine Borrino e Giusy Freccia.
 
12 serata- domenica 6 agosto-  I cani e i lupi regia Paolo Coletta.
con Salvatore d'Onofrio, Martina Carpi, Giacinto Palmarini, Annalisa Renzulli.
 
 
Ultima serata . In piazza della Chiesa Nuova Massimo Andrei
in " Fenomenologia del culo ovvero le natiche chiamate in giudizio 
 
per altre info su  Positano Teatro Festival
Premio Annibale Ruccello chiamate ai N°
3804932026 -.-  0898122535
 
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 

giovedì 13 luglio 2017

Positano in Fiamme 2

Il duro e rischioso lavoro dei piloti di elicotteri e canadair complimenti ragazzi e grazie infinite

                              Quella fiamma ha qualcosa di diabolico ....o è solo la mia fantasia ???